Attività e Risorse

L'Azienda esplica le seguenti principali funzioni:

·         ospita sperimentazioni promosse e realizzate dai dipartimenti;

·         ospita esercitazioni per la didattica dei corsi della Scuole di Agraria e di Medicina Veterinaria.

Tutto questo, mentre richiede anche un'attenta ed accurata gestione diretta, in economia, conferisce alla struttura un'ulteriore non trascurabile funzione divulgativa del lavoro svolto.

L'Azienda, inoltre, provvede alla manutenzione delle aree destinate a verde ornamentale dell’Università di Padova (Agripolis compresa), intervenendo con periodicità stagionale. Tra le altre interviene con i suoi mezzi anche su giardini e sedi decentrate come la Villa Bolasco di Castelfranco Veneto (Tv) e la stazione idrobiologica di Chioggia (Ve).

Le prove sperimentali in campo sono di vario tipo e durata. Esse affrontano i principali problemi agronomici (avvicendamenti, Lavorazioni, irrigazione, diserbo, difesa, ecc.) delle colture erbacee, arboree, orticole, floricole e tappeti erbosi con riferimento alla potenzialità produttiva e alla qualità dei prodotti. Molto importanti sono le ricerche sulla sostenibilità degli agrosistemi e sui rapporti agricoltura / ambiente. Vi sono coinvolti, con varie competenze il Dipartimento DAFNAE e il Dip. TESAF.

Per le prove di lunga durata si segnala la presenza in Azienda:

·         Confronto fra sistemi colturali (la più vecchia in Italia); 

·         fertilizzazione organica e minerale in tre tipi di terreno (inizio nel 1964);

·         concimazione azotata e sovescio parziale in tre tipi di terreno (inizio nel 1970);

·         concimazione e sovescio parziale (inizio nel 1966);

·         confronto tra drenaggio tubolare ed affossature con lagunaggio delle acque in eccesso;

·         catalogo permanente di specie per tappeti erbosi

Le ricerche sugli animali riguardano: 

-      allevamenti e prove del DAFNAE

-      allevamenti e prove del Dipartimento BCA Biomedicina comparata e Alimentazione

-      allevamenti e prove del Dipartimento MAPS Medicina Animale, Produzione e Salute

Le sistemazioni dei terreni aziendali, fatta eccezione per 6.95 ha a prato-pascolo dotati di impianto di drenaggio tubolare, sono realizzate con affossature tipo "larga ferrarese".

L'Azienda è dotata di impianto irriguo semifisso con stazione di pompaggio, condotte interrate, prese rapide per ali mobili a media gittata e irrigatori giganti mobili. L'acqua irrigua e' attinta dal canale di bonifica (Rio Orsaro) che costeggia il confine aziendale ovest.

 Mais, frumento e soia sono le colture dominanti, seguite da barbabietola da zucchero, prato-pascolo, colza, vigneto, pioppeto e da piccole aree destinate ad altre specie per la didattica. Le condizioni pedoclimatiche consentono di ottenere rese medie soddisfacenti: il mais produce oltre 10 t/ha di granella secca e la barbabietola 12 t/ha di saccarosio grezzo senza, di norma, dover ricorrere all'irrigazione. Il frumento raggiunge rese medie di prodotto pari a 6.5 t/ha e la soia 4 t/ha. 

L'Azienda ospita una stazione meteorologica dell'ARPAV, la sezione di malerbologia dell' istituto di Biologia Agro-Ambientale e Forestale IBAF - CNR, laboratori del TESAF, fabbricati polifunzionali oltre a serre e stalleche impegnano una superficie di 8,5 ha circa. 

Ospita inoltre un ampio settore dedicato alle strutture di allevamento, gestite da personale dell’azienda e del Dipartimento DAFNAE, e finalizzate ad attività di ricerca nel settore delle produzioni animali e di didattica (esercitazioni, tirocini, tesi di laurea).  

Presso l'Azienda vengono conservate alcune collezioni di germoplasma vegetale e vengono allestiti campi dimostrativi di specie erbacee e arboree a scopo didattico e campi prova di ortofloricoltura.